Davvero in Germania è peggiorata la situazione dopo l’allentamento delle restrizioni?

Davvero in Germania è peggiorata la situazione dopo l’allentamento delle restrizioni?

La risposta è no, a guardare i dati, nonostante quello che se ne è letto e detto qui da noi.

La Germania è uno dei paesi europei che ha iniziato ad allentare gradualmente le restrizioni imposte per contenere il contagio da coronavirus. Da ieri in Italia il caso della Germania viene citato da giornali, alcuni politici e commentatori per difendere la prudenza del governo italiano sulle riaperture, sostenendo che in Germania all’allargamento delle restrizioni sia risalito l’indice di contagio se non che i contagi siano addirittura “risaliti alle stelle”. Con scarsa attenzione, però, alla reale situazione tedesca e soprattutto ai dati.

Il 20 aprile il governo tedesco aveva autorizzato la riapertura dei negozi fino a 800 metri quadrati di superficie, che avessero presentato un piano che garantisse misure igieniche e distanze tra i clienti. Negli ultimi giorni, inoltre, gli studenti di alcune classi sono già tornati a scuola e altri faranno altrettanto la prossima settimana. Il 4 maggio dovrebbero riaprire anche i parrucchieri, mentre il divieto di eventi pubblici di grandi dimensioni e cerimonie religiose è stato esteso fino al 31 agosto.