Coronavirus, aggiornamento 8 aprile, giorno 48

Coronavirus, aggiornamento 8 aprile, giorno 48

Ecco a voi tutti i dati aggiornati, a tempo di record! Sono buoni, se si leggono cum grano salis.

Tornano a 1089 i nuovi contagi lombardi, contro i 791 di ieri, ma con il doppio di tamponi eseguiti.
Dovendo scegliere, meglio oggi certamente, sia perché il dato in proporzione è in riduzione, sia perché dobbiamo convincerci a proseguire la mappatura del contagio tra gli operatori sanitari, negli ospedali, nelle RSA, ed estesamente sul territorio: i tamponi devono crescere, non ridursi. Calano anche i decessi (238 in Lombardia, 542 in Italia).

Restano favorevoli i riscontri dagli ospedali e dalle Terapie Intensive: pur con alti livelli di saturazione (lo sappiamo: siamo al massimo carico, l’apice delle curve gialle), la pressione dall’esterno è sensibilmente minore.

Concetti chiave da sapere

Read the article in English

Ora arrivano in PS anche i codici verdi, non solo i pazienti gravi. Stiamo lentamente tornando a una situazione dura ma gestibile.

L’aumento dei contagi, a fronte di un maggior numero di tamponi eseguiti, riguarda molte regioni, ma abbiamo ormai fatto abitudine a confrontare queste grandezze, e c’è una slide apposta: quindi niente panico. Idem nel guardare i numeri delle province, ad esempio i cartellini rossi di tutte quelle liguri: è il prezzo che pagano per aver finalmente smaltito l’arretrato (tutti quei casi sempre in fase di verifica, che ora tornano a livelli normali). Di fatto la regione complessivamente va meglio di ieri, l’aumento percentuale sta rientrando verso la media nazionale, che nel frattempo è risalita a 2,8 (solito discorso: hanno pesato gli oltre 50.000 tamponi nelle ultime 24 ore).

Faccio notare che la percentuale di aumento dei casi ci dà un’idea della pendenza della discesa delle curve viola nei grafici di proiezione, che vorremmo tutte a zero prima possibile.
E’ però importante anche seguire il rapporto con i guariti, perché da questo dipendono le tempistiche con le quali gli ospedali riusciranno a superare la fase di maggior carico (prendete le Marche: sui contagi hanno ancora aumenti maggiori di altre, ma hanno già invertito il rapporto in/out).
Il dettaglio delle varie province, come sempre, lo guarderete con calma nella tabella dei semafori e nei grafici in fondo.
Se ci sarà un boom di prenotazioni delle vacanze a Campobasso, si dovrà a me, questo è certo.

L’unico dato preoccupante non è nelle tabelle: è il riscontro diffuso di allentamento del lockdown, almeno in termini di maggiore mobilità delle persone. E’ anche la vostra percezione? Dateci feedback dalle varie regioni, fateci capire.

Un abbraccio a tutti.

Dott. Paolo Spada
Link alla mia pagina Facebook