Apple e Google collaboreranno per tracciare i contagi da coronavirus

Apple e Google collaboreranno per tracciare i contagi da coronavirus

Svilupperanno una tecnologia che avvertirà gli utenti se sono entrati in contatto con persone infette.

Apple e Google hanno annunciato di aver avviato una collaborazione per realizzare una tecnologia comune che faciliti il tracciamento dei contagi da coronavirus. La tecnologia sviluppata servirà a far comunicare meglio i sistemi operativi delle due aziende (iOS di Apple e Android di Google) per permettere il funzionamento di applicazioni per il controllo “attivo” del rischio di contagio, il cosiddetto “contact tracing”.

La collaborazione prevede due fasi diverse.

Se nella prima fase si dovranno utilizzare delle app per il “contact tracing”, nella seconda fase le operazioni verranno svolte direttamente dal sistema bluetooth dei telefoni.

La partecipazione sarebbe su base volontaria e nel caso in cui una persona risultasse contagiata, il sistema avvertirebbe tutte le altre che le sono state vicine, attraverso un registro dei segnali Bluetooth emessi dai telefoni.

Per proteggere la privacy degli utenti i sistemi invieranno codici anonimi attraverso il Bluetooth, che si rinnoveranno ogni 15 minuti.

Articolo pubblicato da “ilPost“, continua a leggerlo sul sito del giornale