Aggiornamento del 16 luglio 2021

Aggiornamento del 16 luglio 2021
Come previsto, anche la curva degli ospedali si è fermata e ora comincerà a risalire. Tutto sta nel vedere come lo farà, naturalmente, e noi restiamo fiduciosi.
Per capire meglio, ho aggiunto una slide dopo la numero 7, quella che compara l’andamento dell’incidenza (ogni 100 000 abitanti, scala a destra), con i ricoveri (ogni 100 000 abitanti), le TI e i decessi (ogni milione di abitanti, scala a sinistra), con shift temporale per sincronizzare le rispettive variazioni. La slide successiva, dicevo, confronta Italia e UK in tempo reale. Per dare l’idea, le scale sono fisse, e le curve sempre riferite alla popolazione. Si possono comparare quindi anche le esatte dimensioni del fenomeno, da noi e da loro, oltre all’andamento nel tempo.
Un’altra cosa che vi suggerisco di tenere d’occhio è, alla slide 15, il totale della copertura vaccinale considerato il rischio di decesso. Siamo all’83% di vaccinazioni complete, se si considerano tutti i decessi dall’inizio dell’epidemia, e all’80% se si considerano solo i decessi delle ultime settimane. Non male, direi, ma riflettiamo sulla lieve differenza di distribuzione dei decessi più recenti: le fasce più giovani stanno partecipando un po’ più di prima. E’ ora quindi che davvero tutti si convincano che non è il caso di attendere, specialmente i 40-59enni che si sono sempre considerati quasi del tutto indenni, e conti alla mano, non lo sono, forse ora anche meno di prima.
 
Un caro saluto
 
Paolo Spada